Sant'Alberto e la processione di Pietramontecorvino

Seleziona una data dal calendario per visualizzare la Data e il Luogo.
Descrizione

L’evento si ripete ogni anno dal 1889 per celebrare Sant’Alberto, patrono di Pietramontecorvino. Il 16 maggio, il pellegrinaggio parte dalla chiesa Madre dell’antico borgo, fino al sito archeologico di Montecorvino, a sette chilometri da Pietramontecorvino.

La leggenda narra che Sant’Alberto Normanno apparve in sogno a due donne, dicendo loro che per alleviare l'opprimente siccità dei campi, i Petraioli avrebbero dovuto compiere un pellegrinaggio penitenziale fino a Montecorvino. Al ritorno dal cammino di preghiera, dal cielo cadde la desiderata pioggia e i raccolti di quell’anno furono i più generosi di sempre. Il Santo aveva sconfitto la siccità e conquistato l’eterna devozione del suo popolo.

Caratteristica spettacolare del 16 maggio petraiolo sono i palii, fusti d’albero alti fino a 15 metri, addobbati con pennacchi, nastri e  fazzoletti variopinti e trasportati da una squadra di 10 persone, con l’aiuto di lunghe funi. Il pellegrinaggio diventa una carovana multicolori, grazie ad un numero considerevole di  palii, che  ripete un cammino di fede, tradizione e identità culturale in un paesaggio  suggestivo caratterizzato dal verde dei  campi di grano.

 

Subito dopo i palii, viene portata a spalla, la statua del Santo Patrono che unisce le popolazioni di tre paesi: Pietramontecorvino,  Motta Montecorvino, Volturino e una sostenuta comunità di emigranti dei rispettivi borghi.

Pietramontecorvino

Pietramontecorvino

Pietramontecorvino è un borgo di circa 2800 abitanti situato a 456 metri di altitudine su uno sperone roccioso che domina la vallata del Guado degli Uncini. Si trova nella parte settentrionale dei Monti Dauni e dista circa 30 Km dal capoluogo.
E-mail: info@garganoedaunia.com

Copyright® 2009-2015 - Gargano & Daunia
Sistema di Prenotazione Flywheel
By Intuizioni Creative - P.I. 03795350713