Informazioni

La Torre dell'Orologio fu inaugurata nel 1883 e restaurata in seguito al terremoto del 1930; è situata in Piazza Enrico Ferro, tra la fontana monumentale e l’ingresso al borgo antico, detto Arco di Porta di Capo.

L’attuale struttura è stata costruita nel luogo in cui era collocata una delle antiche torri delle mura di cinta, che fu parzialmente distrutta durante l’assedio aragonese del 1462 e definitivamente demolita nel 1837.

Sulla facciata della Torre dell’Orologio, costruita su progetto dell’architetto Temistocle Nastri di Lanusei, un bassorilievo in marmo ricorda l’avvenimento dell’attacco: si tratta di una riproduzione della rappresentazione dello stesso episodio fatta realizzare da Ferrante I d’Aragona, colpito dall’eroismo della città, su uno dei pannelli della porta in bronzo del Maschio Angioino. 

La Torre è alta 12 metri ed è realizzata con mattoni colorati di Molfetta e travertino, lavorati da Serafino Di Giovanni. 

In cima, l’8 dicembre 1954, è stata collocata una statua della Madonna a protezione della città, devota all’Immacolata Concezione.

Mappa