Trekking sulla cima del Gargano tra natura e food

Informazioni

Il curioso nome ne descrive la caratteristica più evidente, la mancanza quasi assoluta di alberi. Oro, ferro...per molti secoli si è creduto che questa montagna custodisse "tesori" celati nelle sue sottili e profonde voragini che ne caratterizzano le espressioni carsiche.

Scopriremo tutte le peculiarità di questo monte singolare acquisendo nuove conoscenze per l'osservazione consapevole del paesaggio. Cominceremo conoscendo l'agricoltura di montagna del Gargano camminando tra gli orti di Monte Calvo insieme ai protagonisti di quest'antica maniera di coltivare, oggi rinata grazie all'impegno di alcuni giovani. Pagghiari, macere e jazzi tutt'intorno, incastonati qua e là sugli altopiani circostanti, raccontano storie lontane millenni giunte fino ai nostri nonni, storie di stenti, a volte felici, a volte tragiche per le condizioni climatiche quasi proibitive che qui si sviluppano.

Arriveremo in cima, oltre i 1000 metri, sulla vetta del Gargano, una delle più alte della Puglia dopo il Monte Cornacchia. Da qui, nelle giuste condizioni atmosferiche, è possibile scorgere le Isole Tremiti ma anche il Vulture, la montagna-vulcano situata in Basilicata.

Infine visiteremo una masseria tipica della zona che alleva antiche razze autoctone del Gargano di cui assaggeremo i gustosi formaggi.

Per info contattare la guida Domenico Antonacci: 393 1753151

Mappa

Richiedi Informazioni

Luoghi da Visitare