Festa Patronale Lucera

Seleziona una data dal calendario per visualizzare la Data e il Luogo.
Descrizione

I festeggiamenti hanno origini antichissime, che si collegano soprattutto al periodo angioino, in ricordo della liberazione dai saraceni. Con l'istituzione del Corteo storico del 1983, iniziò a Lucera la tradizione di rievocare ogni 14 agosto il memorabile momento della consegna delle chiavi della città da parte di Carlo II d'Angiò all'icona della Vergine Maria, seguito dalla processione in piazza Duomo. Un momento particolarmente suggestivo che univa la città fra un miscuglio di sacro e profano. La festa poi proseguiva presso l'Anfiteatro Romano, dove all'arrivo del corteo, si svolgeva il Torneo delle Chiavi, durante il quale i rappresentanti dei rioni delle cinque antiche porte della città si sfidavano in giochi medievali, con l'assegnazione finale del palio della città. La tradizione è stata modificata negli ultimi anni: è il vescovo della città che, in cattedrale, dona le chiavi all'Iiona di Santa Maria Patrona, che viene successivamente portata in piazza Duomo per la processione. Il corteo storico è stato spostato nella seconda settimana di agosto, pochi giorni prima delle feste patronali, perdendo così il suo principale significato; il Torneo delle Chiavi invece è stato ridotto ad un semplice torneo di calcetto.

 

Da festeggiamenti degli anni passati:

Giorno 14: funzioni religiose in Cattedrale, processione, e spari di colpi in aria. Spettacoli musicali la sera.   Sante Messe ore 8,00  9,30  10,30  12,00,  alle ore 20,00 processione.


Giorno 15: festa dell'Assunta, spari di colpi in aria, giro per le vie della città con il complesso bandistico, funzioni religiose e eventi musicali la sera.   Sante Messe ore 8,00  9,30  10,30  12,00  19,00


Giorno 16: festa di San Rocco, spari di colpi in aria, funzioni religiose ed eventi musicali la sera. La festa prosegue nel segno della musica, con l'esibizione di uno o più cantanti in Piazza Matteotti, per poi concludersi con i tre spettacolari fuochi pirotecnici nei pressi dell'Anfiteatro Romano. Non manca ovviamente il Luna Park che assieme a Molfetta, Barletta, Andria e Mesagne fa parte dei Luna Park della Puglia più grandi, ed è situato nell'area polifunzionale dinanzi la stazione ferroviaria di Lucera. In quei giorni, all'interno del Museo diocesano, viene inaugurata la mostra di ferragosto, che ogni anno, grazie ai suoi temi, quasi sempre legati al culto della Madonna, fa vivere ai visitatori un viaggio nella storia religiosa della città di Santa Maria.   Sante Messe ore 8,00 – 10,30 – 12,00

Imponente era la processione del 16 agosto fino ai primi anni del ‘900. I preparativi iniziavano già dal 13 agosto, giorno in cui le statue dei santi più venerati a Lucera, dalle varie chiese parrocchiali e confraternali, raggiungevano la Cattedrale, prendendo posto ai lati della navata centrale. Per poi giorno 16 percorrere assieme al simulacro della Vergine, contornata dagli Arcangeli, le vie principali della città. Il corteo iniziava dal mattino e si protraeva fino a sera, aprivano la processione le parrocchie, seguite dalle associazioni religiose e le confraternite. Le statue dei santi precedevano quelle degli arcangeli, quindi il clero per giungere infine alla visione dell'icona trecentesca della Vergine Patrona.

A oggi la processione ha subito notevoli mutamenti. Non ci sono più i santi e gli arcangeli ad accompagnare la Vergine che, sola, percorre le vie della città. Ad aprire il corteo sono sempre le parrocchie, seguite dalle associazioni religiose e le confraternite, il clero e la miracolosa icona della Patrona. Il percorso si è notevolmente ridotto e la processione ha iniziò solo nel tardo pomeriggio per poi ritornare in Cattedrale col giungere delle sera. Suggestivo è l'arrivo dell'icona a Porta Foggia, dove anticamente si svolgeva la preghiera per i campi.


Giorno 17: Santa messa di ringraziamento e processione con ritorno dell'effige di di San Francesco Antonio Fasani alla Basilica Santuario Piazza Tribunali.

Lucera

Lucera

Nel cuore del Daunia, su un colle che domina il Molise e la vasta piana del Tavoliere delle Puglie, vi è Lucera, chiave di puglia, in strategica posizione tra il colle di Monte Albano, Monte Belvedere e Monte Sacro e storicamente sempre ai primi posti nelle vicende storiche di Puglia. 
E-mail: info@garganoedaunia.com

Copyright® 2009-2015 - Gargano & Daunia
Sistema di Prenotazione Flywheel
By Intuizioni Creative - P.I. 03795350713